FUTURISMO e storia della grafica 

Il futurismo è il movimento d’avanguardia più importante di inizio secolo. (1909)

Si basa sul rifiuto di tutte le forme artistiche tradizionali;

cerca un linguaggio adeguato alla nuova civiltà delle macchine e basato sul vitalismo dell’epoca moderna.

Il futurismo coinvolge tutte le forme artistiche dando origine a veri e propri capolavori nell’ambito delle arti plastiche e visive.

Volle essere soprattutto un nuovo costume rivoluzionario di vita individuale e collettiva;

per questo si diffuse in vari modi in tutta Europa e finì per anticipare l’ideologia fascista.

Fondatore :

Filippo Tommaso Marinetti (1876-1944), teorico del futurismo, nacque ad Alessandria d’Egitto, vissuto a Parigi.

esempi di poesie destrutturate e ridisegnate

parole onomatopeiche per far vivere anche l’elemento sonoro

Opere futuriste

Boccioni – olio su tela 1913

 

Carlo Carrà – olio su tela 1915

 

Fortunato Depero – stampa – affissioni 1920

 

Boccioni – scultura 1913

 

Giacomo Balla – olio su tela 1918